Come fare una ricerca di mercato: 5 regole

Le analisi di mercato, che si possono chiamare anche analisi di settore, si rivelano molto importanti, se l’azienda vuole avere la possibilità di accrescere il proprio business. Infatti proprio da queste indagini si ricavano dati, informazioni e tendenze, che aiutano l’azienda ad impostare un corretto business plan. Le ricerche di mercato aiutano le aziende a mettere in atto delle strategie precise, non soltanto per quanto riguarda la promozione dei prodotti e dei servizi che mettono in vendita, ma anche per quanto riguarda la produzione. Infatti uno degli scopi principali di queste ricerche è quello di riuscire a studiare i comportamenti dei consumatori, per identificare un preciso target di riferimento. Ma quali sono le regole da rispettare per svolgere le ricerche di mercato in maniera ineccepibile?

Svolgere l’indagine il prima possibile

Fare ricerche di mercato implica una regola fondamentale, che si può rivelare davvero indipendente anche dalla dimensione in cui operi. Sia che tu ti riferisca ad un mercato locale che ad uno più grande, che può essere nazionale o globale, dovresti sempre tenere presente che è molto importante eseguire la tua ricerca il prima possibile, per non riuscire a mancare l’opportunità di fare più guadagni, per non lasciarti scappare la possibilità di trarre i benefici che ti aspettano dalle informazioni che potrai ricavare attraverso le analisi di mercato.

Non sprecare risorse

Tieni conto anche degli investimenti che devi fare. Infatti spesso le aziende non hanno un capitale così grande da poter investire nelle ricerche di mercato. La regola vale di più in questo contesto economico nel quale ci si ritrova ad operare, segnato da una crisi a livello globale.

In particolare le piccole aziende spesso non hanno a disposizione molto budget da poter utilizzare nell’affidare una ricerca di mercato a dei professionisti. In ogni caso tieni presente che è sempre molto importante poter svolgere queste analisi, anche rivolgendoti a semplici sondaggi che possono fare la differenza e che non comportano una spesa di grandi dimensioni.

Utilizzare le indagini già svolte

Se non hai grossi capitali da investire nelle indagini di mercato da fare come ricerche nuove, potresti orientarti nel considerare indagini già svolte da altri negli stessi settori di riferimento, nei quali tu operi. Oppure ci sono già ricerche messe a disposizione che sanno rispondere perfettamente alle tue esigenze.

Spesso le ricerche che trovi già pronte possono essere trovate su internet. In particolare da questo punto di vista ti consigliamo di consultare i siti delle Camere di Commercio o quelli delle associazioni di categoria. Sicuramente ti sarà facile trovare qualcosa che possa dimostrarsi per te interessante ed utile in relazione all’attività aziendale che porti avanti, soprattutto per sviluppare ancora di più le tue idee riguardo al business di tua pertinenza.

Scoprire cosa dicono i clienti

Un’altra regola fondamentale da seguire nell’ambito delle analisi di mercato è rappresentata dalla possibilità di scoprire quali siano le opinioni che i clienti hanno della tua azienda. Non dovresti mai dimenticare di sapere che cosa dicono i tuoi clienti, perché in questo modo potrai cogliere anche eventuali bisogni da soddisfare, verso i quali indirizzare la tua attività produttiva o le tue strategie aziendali.

Ci sono molti strumenti a cui puoi fare riferimento per sentire le opinioni dei clienti. Per esempio puoi sfruttare a tuo vantaggio i social network, i blog, i video su YouTube, le recensioni che gli utenti lasciano in rete relativamente ai prodotti e ai servizi che proponi.

Inoltre potresti sfruttare a tuo vantaggio sempre in questo senso anche i forum, i gruppi su Facebook, senza dimenticare quanto possa essere interessante rivolgerti agli influencer che operano su alcune reti sociali in particolare, come per esempio Instagram.

Sfruttare i big data

Alcuni strumenti possono risultarti utili per fare le tue ricerche. Fra essi pensiamo per esempio all’importanza che possono avere Google Trends, Adwords e i moduli di Google Suite.

Add a Comment