Diventare trader

Affascinato e ossessionato dalla professione del trader indipendente e ci stai facendo un pensiero? Investire oggi in Borsa significa aderire a una piattaforma di broker online e investire in diversi asset, ma anche sapere che diventare trader professionista e giocare in Borsa in pochi minuti non è facile. Di seguito, ecco come lavorare e investire in materie prime, valute estere, indici, criptovalute e azioni online, guadagnandoci

http://content.etoro.com/lp/affiliates/new_platform/?dl=30001847&culture=it-it

Professione: trader senza esperienza

Come diventare trader è senza dubbio una domanda che in tanti al giorno d’oggi si stanno chiedendo, complici le  pubblicità che mostrano come guadagnare in Borsa facilmente e senza il minimo sforzo e i broker che assillano con telefonate e mail con pacchetti ad hoc per  guadagnare in Borsa e illudersi di diventare trader professionista in poche ore. E’ ovvio che sono solo baggianate, visto che per diventare un trader indipendente facilmente, anche non avendo grosse esperienze, ci vuole ben altro. Per esempio, è bene capire cosa sono e come sono differenziati i mercati finanziari, magari dando una rapida occhiata al sito DiventareTrader.com  , anche per capire certi termini come trader e stop loss. Prima di diventare trader, bisogna capire se ci si vuole dedicare anima e corpo a questa attività oppure solo sporadicamente, per poter “arrotondare”

Percorso di studio per diventare trader

Prima di tutto, bisogna imparare l’analisi tecnica dei mercati finanziari. Essa è la materia che studia l’andamento grafico di uno strumento finanziario e cerca di prevedere le tendenze future: notare che si è detto “cerca” perché è impossibile fare previsioni esatte sull’andamento del prezzo e dei movimenti dei mercati. Essa non è una scienza esatta, visto che è equiparata al calcolo delle probabilità e alla statistica. Diciamo che un trader deve avere delle ottime basi matematiche e logiche per comprendere questo mondo. Non esiste un percorso di studi o una facoltà per gli aspiranti trader, neanche un corso certificato.

Questa, diciamo, è una nuova professione visto che, fino a poco tempo fa, erano i broker e le Banche che gestivano gli investimenti e gli affari dei risparmiatori, mentre ora, grazie alle piattaforme di trading online, basta un pc e qualche conoscenza base, oltre a un minimo investimento, per poter guadagnare anche delle cifre consistenti. Questo lavoro si dovrà intraprendere in maniera del tutto autonoma, leggendo dei libri o e-book, seguire corsi privati e, cosa che si consiglia caldamente di fare, iscriversi a una o più piattaforme online e applicare i concetti studiati attraverso un conto DEMO, in modo da  allenarsi ad elaborare determinate strategie senza perdere un Euro del proprio capitale.

Tre passi fondamentali per diventare trader professionista

E’ fondamentale iniziare a capire come effettuare l’analisi tecnica, anche se all’inizio sarà solo un insieme di numeri, broker, piattaforme di trading, oscillatori, indicatori e altro, ma uan volta capito il meccanismo si arriverà  a guadagni seri e costanti. Oltre a cercare una piattaforma in cui si può avere a disposizione il conto DEMO per un periodo illimitato, bisogna trovare la propria operatività di trading prima di operare con il conto reale.

Chi è aspirante trader, tende a copiare quelli con più esperienza e che si vantano di “aver fatto i soldi” ma c’è poco da fare se la loro strategia non si adatta alle proprie esigenze. Infatti, loro sono riusciti nel loro obiettivo perché era la loro strategia di trading. Per elaborarla, basta capire come entrare a mercato, come uscire in guadagno, quanto denaro bisogna rischiare e dove posizionare lo stop loss protettivo. E, una cosa fondamentale: nulla funziona se non ci si dedica con passione e costanza: se lo si fa solo per i soldi, si è destinati a fallire miseramente.

Add a Comment