Generali completa la sua vendita in Olanda: il corrispettivo è di 143 milioni

Generali ha venduto titoli in Olanda: l’azienda Nederland N.v, prende la partecipazione. Le controllate passano a ASR Nederland N.V. L’azienda, dopo aver venduto in Colombia e Panama, continua il suo progetto di vendita per uscire da un totale di circa 15 business no core. Le risorse serviranno per la crescita in altri ambiti

È stata finalmente completata la vendita delle attività olandesi della Generali, con la cessione dell’intera partecipazione detenuta dall’azienda alla Nederland N.V. Mentre, per quanto concerne le sue controllate, sono passate a ASR Nederland N.V., una delle più importanti società assicurativi del Paese. La comunicazione giornaliera è una conferma all’annuncio effettuato dalla compagnia italiana, di origine triestina, dello scorso 13 settembre in cui l’azienda ha comunicato di voler vendere anche la sede olandese dopo quelle dell’America latina.

http://content.etoro.com/lp/affiliates/new_platform/?dl=30001847&culture=it-it

L’azienda però ha il suo progetto finanziario da seguire: la decisione fa parte del piano di vendita dell’azienda presentato anche all’Investor Day di novembre secondo cui l’azienda di Generali, dovrebbe uscire da un totale (massimo) di 15 “business no core”, per utilizzare tali risorse finanziando la crescita in altri ambiti. Tuttavia, tale piano di razionalizzazione, prevede un 1 miliardo di euro totali per cessioni complessive. Gli analisti spiegano come questo in realtà faccia parte di una strategia di ottimizzazione della presenza geografica, per aumentare l’efficienza operativa con miglioramenti previsti in tutta l’azienda.

Alcune filiali rimarranno in Olanda
Durante l’incontro, Frèdèric de Courtois, Group Ceo Global Business Lines & International aveva spiegato: «Dopo aver completato la vendita del business in Guatemala e dopo la cessione di quelli in Colombia e Panama, quest’operazione rappresenta un passo significativo per realizzare la strategia annunciata all’ultimo Investor Day». In quell’occasione, il Ceo aveva aggiunto: «Siamo in linea con il nostro piano e siamo certi che raggiungeremo il nostro obiettivo di ricavi pari ad almeno 1 miliardo».

Generali ora riceverà un corrispettivo d’inizio pari a 143 milioni di euro per adeguamento. Tuttavia, sebbene la cessione comporterà una perdita di realizzo di circa 270 milioni, la transazione avrà anche un impatto positivo per la solvibilità: migliorerà il Regulatory Solvency II Ratio di circa 1,6 %. L’azienda d’assicurazioni, Generali rimarrà comunque operativa in Olanda grazie alle Global Business line. Con le diverse aziende quali Generali Employee Benefits, Generali Global Corporate & Commercial, Europ Assistance e Media Relations Generali Global Health si continuerà ad operare all’estero per fornire servizi assicurativi a clienti internazionali.

Add a Comment